Tu sei qui: Home
Anthias anthias (Linneaus, 1758)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Serranidae
Genere Anthias
Specie anthias
/images/schede/foto_schede/a/anthias_anthias.jpg
Autore foto: Giuseppe Piccioli
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Castagnola rossa
In natura
Distribuzione Mar Mediterraneo ed Atlantico Orientale dal Portogallo all'Angola, comprese le isole Azzorre. E' stato segnalato a sud Namibia.
Descrizione Ha corpo allungato, alto e compresso. Gli occhi sono grandi, la bocca è obliqua e le pinne ventrali sono lunghe. Il colore varia dal rosa all’arancio più o meno intenso (colorazione più sgargiante nei maschi dominanti). Può raggiungere la dimensione massima di 27 cm di lunghezza. Vive in fondali del coralligeno e in prossimità di grotte ad una profondità variabile tra i 15 ed i 200 metri. Si riproduce nella stagione estiva.
Caratteristiche Si adatta bene alla vita in acquario. In natura vive in grossi banchi in cui per ogni maschio dominante (livrea sgargiante) ci sono diverse femmine. Come accade per molte altre specie si tratta di un pesce che in età giovanile è di sesso femminile per poi divenire maschio in età avanzata ( probabilmente la variazione di sesso è spesso legata anche all’assenza di un maschio dominante nel gruppo).
In cattività
L'ambiente in vasca Necessità di vasche con biotopo coralligeno ricche di rocce ed anfratti ma al contempo con spazio sufficiente per il nuoto.
Necessita di illuminazione costante.
Temperature Indispensabile il refrigeratore, che dovrebbe mantenere una temperatura non superiore ai 22°C .
Cure A causa delle abitudini gregarie è meglio allevarne un piccolo gruppo. Gli individui isolati infatti mal si adattano alla vita in cattività morendo in breve tempo o diventando estremamente aggressivi e territoriali
Alimentazione L’alimentazione da seguire comprende artemie, mysis, piccoli molluschi e mangime secco. Meglio evitare abbinamenti con piccoli pesci e crostacei come ad esempio i Palaemon. E’ invece possibile la convivenza con Lysmata seticaudata a causa del ruolo di pulitore di quest’ultimo.
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 21/11/2012
Autore scheda: Giovanni Verazza


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>