Tu sei qui: Home
Mobula mobular (Bonnaterre, 1788) Organismo protetto.
Phylum Chordata
Classe Elasmobranchii
Ordine Rajiformes
Famiglia Myliobatidae
Sottofamiglia Mobulinae
Genere Mobula
Specie mobular
/images/schede/foto_schede/m/mobula_mobular.jpg
Autore foto: Alessandro Pagano
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Aodon cornu Lacepède, 1798
Apterurus fabroni Rafinesque, 1810
Cephaloptera giorna (Lacepède, 1803)
Cephaloptera tatraniana van Hasselt, 1823
Cephalopterus edentula Griffini, 1903
Cephalopterus giornae (Lacepède, 1803)
Cephalopterus massena Risso, 1810
Dicerobatis giornae (Lacepède, 1803)
Manta mobular (Bonnaterre, 1788)
Mobula auriculata Rafinesque, 1810
Mobula diabolus (Shaw, 1804)
Raia fabroniana Lacepède, 1800
Raia mobular Bonnaterre, 1788
Raja cephaloptera Bloch & Schneider, 1801
Raja diabolus Shaw, 1804
Raja giorna Lacepède, 1803
Squalus edentulus Brünnich, 1768
Convenzioni di protezione e pesca/prelievo
(Clicca qui per maggiori informazioni)

B2 - Aspim2 -
Nomi comuni italiani Diavolo di mare
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Mobula - diavolo di mare - manta -
D=Teufelsrochen, GB=devil ray, E=manta
In natura
Distribuzione Mar Mediterraneo occidentale e centrale.
Descrizione In Mediterraneo esiste solo una specie, la M. mobular con un aculeo codale corto. Il nome Diavolo origina probabilmente dall'aspetto del capo che porta due pinne cefaliche pronunciate e simili a corna; quindi dal colore nero del dorso e delle enormi pinne pettorali, utilizzate come "ali" nel blu liquido. L'animale è in realtà estremamente pacifico ed inoffensivo, malgrado la mole colossale che può raggiungere. Sul capo gli occhi sono grandi e sporgenti; la bocca è diritta, ampia poco meno del capo e provvista di 150-160 serie di piccoli denti di forma cuoriforme o ovale. Le aperture branchiali sono ampie. La pinna dorsale è piccola e situata alla base della coda. Come detto, la colorazione del dorso è nera, anche con riflessi bluastri o brunastri; il ventre è bianco, sporadicamente macchiato di nero.
In cattività
L'ambiente in vasca Come si evince dalle dimensioni, non è specie da adattare a vasche di hobbisti.
Temperature Come si evince dalle dimensioni, non è specie da adattare a vasche di hobbisti
Osservazioni La specie è pelagica, di abitudini anche gregarie; può compiere salti fuori dall'acqua, nonostante la mole. La pesca non è normalmente (generalmente) praticata ed è solo casuale che tali animali rimangano prigionieri nelle tonnare o nelle reti. In alcune nostre aree del meridione veniva o viene cacciata con l'arpione quando stagionalmente è più facile osservarla in superficie.

Nel Mediterraneo la mobula (Mobula mobular) è oggetto di catture accidentali nelle reti pelagiche per il pesce spada e nelle tonnare fisse. La specie è considerata minacciata e per questo motivo è stata inclusa nell'Allegato II del Protocollo sulle Aree Specialmente Protette e sulla Conservazione della Biodiversità della Convenzione di Barcellona.
Varie e curiosità Se nella nostra tradizione è considerata pericolosa e demoniaca, con una forza tale da poter trascinare a fondo una piccola imbarcazione, lungo le coste del Senegal i ragazzi giocano in acqua con lei e si fanno trascinare aggrappandosi alla coda. La larghezza dell'animale può superare i 5 metri ed il peso può superare la tonnellata.
Alimentazione L'alimentazione è composta da piccoli pesci e crostacei planctonici.
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 22/11/2012
Autore scheda: Michele Abbondanza, con il contributo di Un sentito ringraziamento all'autore della foto per la concessione alla pubblicazione.


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>