Tu sei qui: Home
Paguristes eremita (Linnaeus, 1767)
Phylum Arthropoda
Classe Malacostraca
Ordine Decapoda
Sott'ordine Pleocyemata
Famiglia Diogenidae
Genere Paguristes
Specie eremita
/images/schede/foto_schede/p/paguristes_eremita.jpg
Autore foto: Andrea Prodan
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Paguristes maculatus (Risso, 1827)
Paguristes oculatus (Fabricius, 1775)
Pagurus maculatus Risso, 1827
Pagurus oculatus Fabricius, 1775
Nomi comuni italiani Scardobola
In natura
Distribuzione Mar mediterraneo, Est Oceano Atlantico dal Portogallo fino a capo Verde.
Descrizione Paguro di colore rosso con peduncoli oculari arancioni. Ha una caratteristica macchia azzurro-violacea sul mero dei chelipedi che ne determina il nome. L’addome non è articolato ed è lungo e molle. Il carapace può raggiungere la lunghezza massima di 20mm. Vive in fondali sabbiosi,fangosi,detritici e rocciosi da 5 a 40 metri di profondità. In genere vive nelle conchiglie dei gasteropodi cerithium ed hexaplex. Ovigero da Giugno a Settembre.
Caratteristiche Spesso in simbiosi con la spugna Suberites domuncula o l’anemone Calliactis parasitica.
In cattività
L'ambiente in vasca Spazi che permettano il passaggio al paguro, in genere abile scalatore. Vasche con vegetazione e rocce.
Necessita di illuminazione costante.
Temperature Meglio non superare i 23°C.
Osservazioni Di rado manifesta intolleranza verso i conspecifici.
Cure Non necessita di cure particolari.
Varie e curiosità Ho assistito personalmente ad una "rapina" compiuta da un Paguristes oculatus nei confronti di un conspecifico: oggetto del contendere un'anemone della specie Calliactis parassitica, che il paguro di maggiori dimensioni ha staccato dalla conchiglia del più piccolo per farla aderire sulla propria.
Alimentazione E’ un animale detritivoro che contribuisce in maniera efficace alla pulizia del fondo della vasca. Accetta qualsiasi alimento di origine animale.
Incompatibilità E' un paguro di dimensioni medie, e come tale risulta purtroppo incompatibile con molti organismi delicati che possono essere presenti nelle nostre vasche (in particolare spirografi o altri anellidi).
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 21/11/2012
Autore scheda: Giovanni Verazza, con il contributo di Andrea Prodan


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>