Tu sei qui: Home
Scorpaena maderensis (Valenciennes, 1833)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Scorpaeniformes
Sott'ordine Scorpaenoidei
Famiglia Scorpaenidae
Sottofamiglia Scorpaeninae
Genere Scorpaena
Specie maderensis
/images/schede/foto_schede/s/scorpaena_maderensis.jpg
Autore foto: Roberto Pillon
Informazioni aggiuntive
Revisioni e sinonimi Scorpaena madurensis
Nomi comuni italiani Scorfanotto di Madera
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
(I) Scorfanetto squamoso
GB=Madeira rockfish
In natura
Distribuzione Mediterraneo e Atlantico orientale dal Marocco al Senegal
Descrizione Ha corpo alto e corto, muso con profilo ripido, è priva della depressione occipitale delle altre specie di Scorpaena del Mediterraneo, ha delle spine velenifere nella prima pinna dorsale e varie appendici e creste. L'occhio è grosso e lo spazio interorbitario concavo. Le appendici cutanee sono poche e non molto sviluppate. In genere ha quattro appendici cutanee bianche sotto il mento. Sull'orbita oculare vi sono tentacoletti frangiati e un'appendice più sviluppata. La pinna dorsale ha la quarta e quinta spina più lunghe delle altre. La colorazione è prevalentemente bruno-rossiccia con delle fasce irregolari chiare di cui la più evidente sul peduncolo codale.
La lunghezza totale massima è intorno a 14 cm.
Vive a profondità tra 1 e 40 m.
Caratteristiche Come i congeneri vive mimetizzato fra gli scogli cacciando all'agguato. E' un predatore molto vorace.
E' una specie costiera che sembrerebbe più frequente nelle isole, in Italia è particolarmente frequente a Messina.
E' una specie localmente comune anche se poco citata e spesso confusa con i congeneri.
Rispetto a S.notata ha meno appendici sul corpo ma ha quattro appendici sotto il mento. Rispetto a S.porcus è di norma più piccolo, di colore diverso e con maggiori appendici sotto la bocca. Rispetto S.scrofa è molto più piccolo, con molte meno appendici sotto la bocca e sul corpo e un profilo del muso più ripido. Come per tutti gli appartenenti al genere scorpaena l'identificazione precisa è molto complessa e spesso impossibile valutandone solo l'aspetto.
In cattività
L'ambiente in vasca E' necessario creare anfratti e tenere conto che non può essere inserito in vasche di comunità.
Temperature Condizioni di rispetto biologico della specie tra i 18 e i 25°.
Osservazioni Nella vasca, pur non mancando grotte e anfratti, continua a stazionare, almeno nelle ore di luce, nella zona sabbiosa e in continuo movimento.
Alimentazione Piccoli pezzi di sardina, piccoli gamberetti e molluschi. Preferenza verso animali vivi.
Specie affini Scorpaena scrofa, Scorpaena notata, Scorpaena porcus, Scorpaena elongata, Scorpaena loppei
Incompatibilità Tutti i pesci di taglia più piccola. Curiosamente in vasca con un Chromis chromis non sembra volerlo aggredire.
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 22/11/2012
Autore scheda: Roberto Pillon, con il contributo di Gianni Abrignani


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>