Tu sei qui: Home
Symphodus tinca (Linnaeus, 1758)
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sott'ordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Symphodus
Specie tinca
/images/schede/foto_schede/s/symphodus_tinca.jpg
Autore foto: Roberto Pillon
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Tordo pavone
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
GB=peacock wrasse
In natura
Distribuzione Mediterraneo, Mar Nero e occasionalmente nell'Atlantico orientale nelle coste della Sagna e del Marocco
Descrizione Ha il corpo ovale, leggermente compresso lateralmente e ricoperto di squame abbastanza grandi. Il muso è prominente, la bocca piccola e le labbra carnose con delle pieghe molto evidenti all'angolo. Ha una lunga pinna dorsale nella parte anteriore più bassa e sorretta da raggi robusti e nella parte posteriore più alta e formata da raggi molli. La codale è spatolata, col bordo posteriore arrotondato.
La colorazione è molto differente a seconda del sesso. I maschi sono più appariscenti con colorazione di fondo e giallo-olivastra, con fasce verticali più scure, una macchia nero violacea al disopra delle pettorali e numerosi puntini rosso e blu vivace sul muso e dorso. Le femmine sono invece brunastre, con due linee longitudinali più scure, ventre più chiaro, labbra biancastre.
E' il più grosso dei congeneri presenti nel Mediterraneo e può raggiungere circa 45 cm di lunghezza.
E ' una specie comune.
Frequenta acque costiere poco profonde in ambiente roccioso o in praterie di posidonia dalla superficie fino a circa 80 m di profondità.
La sua alimentazione è costituita soprattutto da piccoli crostacei, anellidi e molluschi.

Inserita in RED LIST nel 2010 - valutazione LC
Caratteristiche Si distingue dai congeneri per la bocca particolarmente prominente con labbra carnose e per la tipica colorazione.
E' una specie ermafrodita proterogina, ovvero questi pesci da giovani sono tutti femmine e crescendo con il passare degli anni diventano tutti maschi. L'inversione sessuale si verifica verso il terzo anno.
In cattività
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 17/10/2014
Autore scheda: Roberto Pillon


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>