Tu sei qui: Home
Torpedo marmorata (Risso, 1810)
Phylum Chordata
Classe Elasmobranchii
Ordine Torpediniformes
Famiglia Torpedinidae
Sottofamiglia Torpedininae
Genere Torpedo
Specie marmorata
/images/schede/foto_schede/t/torpedo_marmorata.jpg
Autore foto: Roberto Pillon
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni italiani Torpedine marezzata
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
GB=Spotted torpedo, D=Marmorzitterrochen, F=raie électrique
In natura
Distribuzione Mediterraneo e in tutto l'Atlantico orientale
Descrizione Ha il corpo a forma di disco, la coda è carnosa e tozza con due pinne dorsali arrotondate di cui la prima è più alta che lunga e la seconda più piccola. Le ventrali sono grandi e tondeggianti e la codale a forma dì triangolo. La pelle è nuda e liscia. Ha occhi piccoli e ravvicinati con dietro i due spiracoli muniti di 6-8 appendici molli ripiegati verso il centro.
Il lato dorsale è normalmente bruno-giallastro, grigio o bruno-rossastro con macchie bruno scure più o meno evidenti e il ventre è bianco.
E' una specie bentonica che vive generalmente su fondali sabbiosi nei pressi di praterie di Posidonia da 2 sino a 200 m di profondità.
E' una specie abbastanza comune. Può superare il metro di lunghezza.

Inserita in RED LIST nel 2009 - valutazione DD
Caratteristiche Anche se è una specie potenzialmente pericolosa ha un'indole molto mite e un nuoto molto lento per cui è facile da avvicinare e fotografare.
Caratteristica peculiare delle torpedini è la presenza di organi elettrici sul ventre composti da due colonnine parallele di elettroplacche (in grado di produrre scariche fino a 80 volt e 8 amperes) che vengono utilizzati per catturare le prede e per difesa.
E' infatti un predatore notturno che caccia pesci e altri animali bentonici nuotandogli sopra e stordendoli con l'elettricità.
Si distingue dalle congeneri dalla livrea e dalla forma particolare degli spiracoli.
Non è soggetta a pesca in quanto non ha carni buone da mangiare.
Spesso le torpedini sono parassitate da una particolare specie di sanguisuga, la Branchellion torpedinis, che si attacca al loro dorso.
In cattività
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Specie affini Torpedo nobiliana, Torpedo torpedo
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
0 - Informazione non disponibile

Data ultima revisione: 17/10/2014
Autore scheda: Roberto Pillon


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>