Tu sei qui: Home
Tricellaria inopinata (D'Hondt & Occhipinti Ambrogi, 1985)
Phylum Bryozoa
Classe Gymnolaemata
Ordine Cheilostomatida
Famiglia Candidae
Genere Tricellaria
Specie inopinata
/images/schede/foto_schede/t/tricellaria_inopinata.jpg
Autore foto: Leonardo Cherici
Informazioni aggiuntive
Nomi comuni regionali e internazionali
(Clicca qui per le sigle internazionali)
D=onverwacht mosdiertje, F=bryozoaire inopiné
In natura
Distribuzione Cosmopolita
L'organismo non è originario del Mediterraneo.
Descrizione Le colonie hanno una ramificazione asimmetrica a forma di V molto aperta. Sono dotate di 3-4 spine apicali piuttosto allungate e robuste, soprattutto quella più ascellare.
In cattività
Temperature Necessita di temperatura molto stabile.
Osservazioni Provenienza e diffusione in Mediterraneo e Laguna di Venezia
Questa specie è stata descritta molto recentemente proprio sulla base di esemplari (tipi) raccolti nella Laguna di Venezia, in quattro stazioni localizzate nel canale della Giudecca, in cinque campioni consecutivi realizzati fra il maggio del 1982 ed il maggio del 1983 (D’Hondt & Occhipinti Ambrogi, 1985; Occhipinti Ambrogi et al., 1988). Prima di questa osservazione il genere Tricellaria era assente in Mediterraneo, mentre le specie congeneri già descritte risultano diffuse principalmente nelle province settentrionali ed indopacifiche.
Inizialmente a carattere invasivo, con popolamenti massivi e dominanti, la sua presenza sembra in seguito essersi stabilizzata a valori inferiori, grazie forse ad una risposta di adattamento delle biocenosi bentoniche autoctone (Occhipinti Ambrogi, 1995). La specie rimane comunque abbondante in ampie aree della laguna, sia nel bacino settentrionale che in quelli centrale e meridionale, in acque a salinità comprese fra i 26‰ e 35‰ (Pelaia et al., 1988; Occhipinti Ambrogi, 1991). (da sito msn.ve)
Specie affini Tricellaria Fleming, 1828
Difficoltà di allevamento
(Clicca qui per i livelli di difficoltà)
6 - Lasciamo fare a Madre Natura

Data ultima revisione: 24/11/2012
Autore scheda: Michele Abbondanza, con il contributo di Con l'aiuto di Iuri Bertin per il riconoscimento.


Gli articoli e le fotografie sono di proprietà degli autori come la responsabilità del contenuto. Il prelievo di immagini ed articoli è vietato senza il consenso degli autori o dell'associazione. Se in questo sito ci sono immagini o contenuti che violano i diritti d'autore comunicatecelo e verranno rimossi.

AIAM utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito. Scopri di più o modifica le tue impostazioni. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
?>?>